Bluetooth

Da Linux@P2P Forum Italia.

Segnali009.png Convenzioni Segnali009.png
All'inizio di ogni comando troverete uno di questi due simboli: $ (dollaro) e # (cancelletto). La presenza di $ indica che il comando può essere eseguito anche come normale utente, mentre il simbolo # indica che il comando che lo segue deve essere eseguito con privilegi di amministratore (root). Da utenti normali è possibile divenire root in questo modo: da terminale, si digiti:
$ su

oppure, su Ubuntu e varianti:

$ sudo su

Verrà richiesta la password di amministratore (su Ubuntu e varianti quella dell'utente): per motivi di sicurezza e riservatezza non verrà mostrata durante la digitazione.

A questo punto (si noti # al posto di $, segno che ora si è root) sarà possibile lanciare il comando:

# comando

NOTA: per Ubuntu e varianti, nel caso si necessiti di eseguire solo pochi comandi, esiste un'alternativa: basta far precedere il comando da eseguire da "sudo", in questo modo:

$ sudo comando

Per altre indicazioni sulle convenzioni della linea di comando vedere "introduzione all'uso della shell"

Con il Bluetooth è possibile collegare senza fili dispositivi di vario genere al pc, ovviamente anche su GNU/Linux.

Indice

Trasferimento file con dispositivi Bluetooth

Tutti i cellulari dotati di questo tipo di connettività possono inviare file al pc senza bisogno di software aggiuntivo, usando la stessa procedura che si usa per inviare il file a un altro cellulare. Il pc deve essere però configurato per poter accettare la richiesta.

GNOME

I pacchetti che ci servono sono:

Se non preinstallati con la nostra distro, possiamo procedere allo loro installazione mediante il metodo che riteniamo più oppurtono, ma su ogni distro si dovrebbe procedere con facilità utilizzando il relativo gestore di pacchetti.

Una volta avviato gnome-bluetooth dovrebbero essere visibili due icone nella traybar:

Facendo click col pulsante destro sulla prima, dovrebbe essere possibile modificare le preferenze per il dispositivo bluetooth del pc. Consigliamo di impostare come modalità operativa "Visibile e disponibile al collegamento per altri dispositivi".

Ricevere un file

Dopo aver inviato il file da un dispositivo emittente (esempio un cellulare), dovrebbe apparire sullo schermo del nostro PC una richiesta di effettuazione pairing (se è la prima volta che si connette il dispositivo) e successivamente una richiesta di consenso al trasferimento o meno del file. Se viene accettato, sarà ricevuto e apparirà sul Desktop.

Inviare un file dal PC

Per inviare un file ad un dispositivo è sufficiente cliccare col pulsante destro su un file, fare "Invia a..." e scegliere "Invia come Bluetooth (OBEX Push)" e selezionare il dispositivo a cui si deve inviare il file nella casella "Invia a".

Dispositivi audio Bluetooth

È possibile collegare auricolari senza fili (come quelli dei cellulari) configurando il PC nel modo opportuno.

Metodo 1: usare btsco (deprecato)

Questa guida è valida solo per Ubuntu e poche altre distro che includono nel kernel il modulo snd-bt-sco. Per sapere se si dispone del modulo è possibile usare il comando

# modprobe -l | grep snd-bt-sco

Se disponibile, verrà restituito il nome file del modulo. Se si vuole davvero usare btsco, è comunque possibile installarlo da sorgenti. Vedere questo documento nella parte "legacy drivers".

NOTE: Il nome del driver può variare da "snd_bt_sco" a "snd-bt-sco".

Installazione

Sono necessari i pacchetti "bluez-btsco" per i driver, e opzionalmente, nel caso non si conosca il MAC address del dispositivo, il pacchetto "hcitool". Sono anche consigliati (se non spesso necessari) i classici pacchetti di gestione periferiche bluetooth di cui si è parlato sopra.

Caricare il modulo

Una volta installati i pacchetti, è necessario caricare il modulo dei driver dando dal terminale/shell/konsole:

# modprobe snd_bt_sco

Si può verificare la riuscita dell'operazione con

$ lsmod | grep snt_bt_sco

Il comando restituirà il nome del modulo e altre informazioni in caso sia caricato.

Effettuare il pairing

Prima di ogni altro passaggio dobbiamo effettuare il pairing del dispositivo. Se questa operazione è già stata effettuata, è possibile saltare questo passaggio e andare al passo successivo.

Se non si conosce il MAC address dell'auricolare, è necessario accenderlo e aprire un terminale/shell/konsole

$ hcitool scan

Questo comando restituirà il MAC address del dispositivo a sinistra, e il nome a destra. Un esempio di output potrebbe essere:

       00:08:C6:3F:4A:7B       Nokia HS-11W

Per effettuare il pairing vero e proprio (utilizzato ovviamente il MAC address trovato prima):

# hcitool cc 00:0F:DE:AE:13:2B

Inserire il PIN quando appare il dialog e confermare.


Configurazione del dispositivo locale

Bisogna associare il servizio voice al canale corretto del proprio adattatore bluetooth, quindi da terminale/shell/konsole digitare:

# hciconfig hci0 voice 0x0060

A volte questo passaggio non è necessario, ma non tutti i device sono in grado di autoconfigurarsi.

Connettere il dispositivo al servizio audio

Ora non resta che collegare il dispositivo dando sempre da terminale/shell/konsole:

# btsco -v mac_address_auricolare

ad esempio

# btsco -v 00:0F:DE:AE:13:2B

Ora basta impostare "Audio bluetooth" come periferica di registrazione/riproduzione nei vari programmi.

Scollegare il dispositivo

Per chiudere la connessione basta spegnere il dispositivo. Per collegarlo in seguito, basta eseguire nuovamente i comandi del paragrafo precedente


Metodo 2: usare bluez-alsa

C'è un nuovo metodo di utilizzo che dovrebbe essere più comodo e avanzato, basato sull'integrazione in ALSA utilizzando demoni come headsetd, ma pare funzionare solo in riproduzione, per motivi di sicurezza del kernel. Esistono delle patch del kernel per ovviare al problema, ma l'argomento in sé è molto fumoso. Per il momento, consiglio caldamente di usare btsco.

Troubleshooting

D- Il dispositivo non riesce più a connettersi, senza motivo apparente. Perché? R- Il motivo non si sa. Ma per risolvere basta eliminare la cartella dal nome uguale al MAC del dispositivo che dà problemi che si trova in/var/lib/bluetooth.

Stampanti senza fili

Il pacchetto "bluez-cups" estende le funzionalità del server di stampa CUPS anche alle stampanti bluetooth.

Risorse utili

Strumenti personali
Namespace
Varianti
Azioni
Navigazione
CollectionTricks
Siti amici
Strumenti