Distribuzioni

Da Linux@P2P Forum Italia.

Nel caso dei sistemi operativi proprietari, ad esempio Windows, un'unica azienda produttrice di software (Microsoft Corporation) fornisce un sistema operativo completo, che è semplicemente quello, senza null'altro.

Il sistema operativo GNU, invece, non ha una forma ufficiale, ma è una collezione di software che può essere assemblato per costruire il sistema operativo vero e proprio.

Questa operazione non è certamente alla portata di tutti, soprattutto di chi è alle prime armi, in quanto richiede una conoscenza molto approfondita del funzionamento di un computer e di un sistema UNIX, d'altro canto dà la possibilità di modellare il proprio sistema GNU partendo da zero (cfr. il progetto Linux From Scratch).

Per questo motivo, il sistema operativo GNU/Linux è disponibile in molte distribuzioni (o "distro", come si è soliti chiamarle), ovvero collezioni di software che includono il kernel Linux, il set di programmi facenti parte del progetto GNU, e molto altro software già compilato e pronto per l'uso (diverso per ogni distribuzione) insieme ad un installer, che si occupa di mettere in piedi un sistema già configurato e funzionante.

Indice

Quali sono le principali distribuzioni?

La scelta di una distribuzione può creare qualche imbarazzo, vista la grande quantità di distribuzioni GNU/Linux disponibili. Per aiutare nella scelta, abbiamo cercato di raggruppare le principali distribuzioni in categorie, in modo da indirizzare la scelta verso la distro che più si avvicina alle aspettative dell'utente.

In questa sede, si è cercato di effettuare una classificazione delle principali distribuzioni in funzione del tipo di utenza alla quale è orientata, ma occorre tener presente che si tratta dello stesso sistema operativo presentato con impostazioni predefinite diverse, al quale non è precluso a priori alcun utilizzo particolare.

Distro Live

Esistono alcune distribuzioni di GNU/Linux che possono funzionare senza bisogno di essere installate: vengono chiamate distribuzioni live.

Il loro funzionamento si basa sulla possibilità, offerta dal kernel Linux, di ricreare un disco virtuale all'interno della memoria RAM, disco che viene utilizzato per il funzionamento temporaneo del sistema live.

Una distribuzione live è molto probabilmente la scelta migliore per chi non ha mai visto GNU/Linux, in quanto consente di utilizzare il sistema senza dover installare nulla e senza dover intervenire in nessun modo nella configurazione del proprio PC.

Questo tipo di distribuzioni vengono utilizzate per fini dimostrativi e test di compatibilità, ma possono essere strumenti preziosi in caso di problemi, anche su macchine Windows; per questo motivo, sarebbe consigliabile averne sempre una a disposizione. Alcune, inoltre, permettono anche di effettuare l'installazione, consentendo così di avere un sistema perfettamente funzionante in poco tempo.

Uso desktop

Distribuzioni pensate per uso dimostrativo e desktop, non hanno generalmente bisogno di alcuna configurazione e possono essere anche utilizzate per effettuare diagnosi e recuperare dati in caso di problemi con il sistema operativo installato (anche Windows).

Light

Occupano pochissime risorse, e possono essere utilizzate su computer dotati di hardware anche molto datato.

Manutenzione e recupero del sistema

Distribuzioni pensate per applicazioni speciali, come la manutenzione del sistema, il backup dei dati ed i test di sicurezza.

Le "facili"

Queste distribuzioni dispongono di una procedura di installazione semplificata e automatizzata, che permette anche ad utenti meno esperti di eseguire l'installazione di GNU/Linux autonomamente, proponendo, in alcuni casi, una procedura simile a quella dell'installer di Windows. Sono generalmente orientate all'utenza desktop, ma, all'occorrenza, possono anche essere utilizzate come server.

Utilizzo generale

Queste distribuzioni mettono a disposizione un sistema preconfigurato per un uso generico, e sono adattabili sia per un utilizzo desktop che server. Generalmente richiedono una procedura di configurazione che non sempre è alla portata di un utente alle prime armi, anche se ultimamente le cose si sono di molto evolute in direzione della semplicità.

D'altra parte, non pongono praticamente limiti alla possibilità di personalizzazione, e permettono di approfondire la propria conoscenza del funzionamento del sistema, del computer e delle problematiche legate al mondo dell'informatica.

Ne vuoi altre?

Il panorama delle distribuzioni GNU/Linux è molto vasto ed in continua evoluzione. Se non hai trovato la distribuzione adatta a te, oppure vuoi approfondire il discorso, esistono dei portali che raccolgono informazioni e notizie. Un sito particolarmente curato e costantemente aggiornato è DistroWatch.

Strumenti personali
Namespace
Varianti
Azioni
Navigazione
CollectionTricks
Siti amici
Strumenti