Driver MadWifi

Da Linux@P2P Forum Italia.

MadWifi
Segnali009.png Convenzioni Segnali009.png
All'inizio di ogni comando troverete uno di questi due simboli: $ (dollaro) e # (cancelletto). La presenza di $ indica che il comando può essere eseguito anche come normale utente, mentre il simbolo # indica che il comando che lo segue deve essere eseguito con privilegi di amministratore (root). Da utenti normali è possibile divenire root in questo modo: da terminale, si digiti:
$ su

oppure, su Ubuntu e varianti:

$ sudo su

Verrà richiesta la password di amministratore (su Ubuntu e varianti quella dell'utente): per motivi di sicurezza e riservatezza non verrà mostrata durante la digitazione.

A questo punto (si noti # al posto di $, segno che ora si è root) sarà possibile lanciare il comando:

# comando

NOTA: per Ubuntu e varianti, nel caso si necessiti di eseguire solo pochi comandi, esiste un'alternativa: basta far precedere il comando da eseguire da "sudo", in questo modo:

$ sudo comando

Per altre indicazioni sulle convenzioni della linea di comando vedere "introduzione all'uso della shell"

Indice

Prerequisiti

Per l installazione dei driver madwifi è necessario controllare prima di tutto di avere queste cose:

per controllare questo basta semplicemente aprire un terminale/shell/Konsolle e digitare:

$ lspci

e controllare la voce nell output

Installazione

Controllato di avere i requisiti necessari non rimane che scaricarsi i driver da qui e procedere con l istallazione degli stessi. Scaricato il pacchetto sul desktop bisogna scompattare quest'ultimo in questo caso si puo procedere in 2 modi da grafica o da shell. Nel primo caso bastera un semplice click con il tasto destro del mouse sul pacchetto e selezionare la voce relativa all'estrazione del file/cartella contenuto nel pacchetto. Nel secondo caso invece bisognera procedere in questo modo:

$ cd /home/nomeutente/Desktop

per spostarsi nel Desktop e

$ tar xzvf madwifi-versione.tar.gz

per scompattare il pacchetto tar.gz

N.B. per scompattare il pacchetto tar.bz2 da shell controllare il comando nella Guida ai comandi base della shell in GNU/Linux

Prima di continuare con l istallazione dei driver è necessario mandare in down tutte le connessioni relative ai driver wifi quindi digitare:

# ifconfig ath0 down
# ifconfig wifi0 down

poi completare questa fase eseguendo lo script presente nella directory appena scompattata dei driver che rimuovera i vecchi moduli madwifi nel caso ci fossero:

$ cd /home/nomeutente/Desktop/madwifi-versione
$ cd scripts
# ./madwifi-unload.bash
# ./find-madwifi-modules.sh $(uname -r)

a questo punto lo script chiederà se siamo sicuri della rimozione dei vecchi moduli rispondere di si e continuare con l'istallazione dei driver quindi sempre da terminale ,se si fosse ancora nella cartella script spostarsi nella cartella superiore con

 $ cd.. 

poi digitare

$ make

e successivamente se tutto è andato bene il comando

# make install

N.B. Nel caso di problemi con l'istallazione dei driver fare riferimento a questa parte della guida

Caricare i moduli e configurare la connessione

Completata la parte dell istallaazione senza problemi bisogna caricare il modulo nel sistema per far questo basterà procedere come segue:

# modprobe ath_pci

Configurazione della connessione

""Per la configurazione della connessione se si ha uno snapshot piu recente di gennaio 2006 saltare le prossime righe e passare alle righe successive.""

aprire una shell/terminale/konsole e digitare:

# wlanconfig ath0 create wlandev wifi0 wlanmode sta

nel caso nn funzionasse al primo tentativo riprovare a digitare il comando ma prima distruggere la connessione appena creata con:

# wlanconfig ath0 destroy




ora aprendo una shell/terminale/konsole e digitando:

$ iwconfig 

dovrebbe venir fuori un output simile a questo:

eth0      no wireless extensions.
lo        no wireless extensions.
wifi0     no wireless extensions.
ath0      IEEE 802.11g  ESSID:""
         Mode:Managed  Frequency:2.457 GHz  Access Point: 00:00:00:00:00:00
         Bit Rate:0 kb/s   Tx-Power:20 dBm   Sensitivity=0/3
         Retry:off   RTS thr:off   Fragment thr:off
         Power Management:off
         Link Quality=0/94  Signal level=-95 dBm  Noise level=-95 dBm
         Rx invalid nwid:0  Rx invalid crypt:0  Rx invalid frag:0
         Tx excessive retries:0  Invalid misc:0   Missed beacon:0

ora attivare la connessione con:

# ifconfig ath0 up

Scanning alla ricerca di un Acces Point

Se si è in grado di stabilire se si ha un Acces Point nelle vicinanze è possibile fare uno scanning per cercare di connettersi a quest'ultimo.per far questo prima di tutto bisogna caricare il modulo necessario quindi aprire un terminale e digitare:

# modprobe wlan_scan_sta

poi si puo procedere con lo scan in due modi:

Metodo Specifico per Madwifi

questo metodo come da titolo è specifico per Madwifi e fornisce una tabella di facile lettura. Per effettuare uno scan procedere come segue:

aprire una shell/terminale/Konsole e digitare:

$ wlanconfig ath0 list scan

e restituerà una tabella simile a questa:

ESSID            BSSID              CHAN RATE  S:N   INT CAPS

connessione     00:06:25:e8:3a:05    6   54M 36:0   100 EPs

Metodo Generale

qesto metodo è il metodo che si puo usare con qualsiasi scheda anche con driver non Madwifi , ha un output mnolto dettagliato ma non molto di facile lettura.Per effettuare uno scan con questo metodo procedere come segue:

aprire una shell/Terminale/Konsole e digitare:

$ iwlist ath0 scan

e si ricevcerà un output simile a questo:

ath0      Scan completed :
          Cell 01 - Address: 00:06:25:E8:3A:05
                    ESSID:"connessione"
                    Mode:Master
                    Frequency:2.437 GHz (Channel 6)
                    Quality=37/94  Signal level=-58 dBm  Noise level=-95 dBm
                    Encryption key:on
                    Bit Rate:1 Mb/s
                    Bit Rate:2 Mb/s
                    Bit Rate:5.5 Mb/s
                    Bit Rate:11 Mb/s
                    Bit Rate:18 Mb/s
                    Bit Rate:24 Mb/s
                    Bit Rate:36 Mb/s
                    Bit Rate:54 Mb/s
                    Bit Rate:6 Mb/s
                    Bit Rate:9 Mb/s
                    Bit Rate:12 Mb/s
                    Bit Rate:48 Mb/s
                    Extra:bcn_int=100

Connettersi ad un Acces Point aperto

Per effettuare questo tipo di connessione bisogna prima di tutto accertarsi che si abbia ricevuto dallo scan un output con il parametro Encryption key: off infatti avendo ricevuto tale output il driver si autoconnettera all Acces Pibnt con il segnale piu forte possibile.Ma è sempre una buona idea sapere come dire a quale Acces Point connettersi.

per fare questo aprire una shell/Terminale/konsole e digitare:

# iwconfig ath0 essid "connessione"

che connetterà all Access Point con l ESSIS (nome della rete) connessione

Per specificare a quale Access point connettersi bisognerà specifare il MAC/BSSID quindi aprire una Shell/Terminale/Konsole e digitare:

# iwconfig ath0 ap 00:06:25:E8:3A:05

se invece volessimo far decidere a quale Access Point collegarsi direttamente ai driver (quindi collegandosi a qualsiasi Access Point) basterà aprire una shell/Terminale/konsole e digitare:

# iwconfig ath0 ap any

o

# iwconfig ath0 ap auto


N.B.concluso questo capitolo bisognera proseguire con il capitolo [#taldeitali] per impostare un IP fisso o usare il DHCP altrimenti risulterà impossibile connettersi

Connettersi ad un Acces Point protetto da WEP

La connessione tramite il protocollo di criptazione WEP è in realta molto simile alla precedente infatti l unica differenza basilare è che bisognerà specificare la chiave WEP per connettersi e che si avra bisogno di specificare anche se la chiave WEP è "open" o "shared". Quindi per prima cosa bisognera specificare tramite il comandi 'iwpriv se la chiave WEP è open o share:

Aprire una Shell/Terminale/Konsolle e digitare:

# iwpriv ath0 authmode 2

Aprire una Shell/Terminale/Konsolle e digitare:

# iwpriv ath0 authmode 1

fatto questo è possibile provare a connettersi,quindi sempre da temrinale digitare:

# iwconfig ath0 ap <chiave WEP (esadecimale)>

o se si usa il codice ASCII:

iwconfig ath0 key <s:ASCII chiave WEP>

N.B.concluso questo capitolo bisognera proseguire con il capitolo Impostare la connessione con DHCP per impostare un IP fisso o usare il DHCP altrimenti risulterà impossibile connettersi

Connettersi ad un Acces Point protetto da WPA

Per la connessione tramite WPA bisogna prima di tutto saricare il pacchetto wpasupplicant. effettuata questa operazione bisogna configurarla per fare cio bisopgna creare il file /etc/wpa_supplicant.conf. Quindi aprire un Terminale/Shell/Konsolle e digitare:

# nano /etc/wpa_supplicant.conf

sostituendo nano con qualsiasi editor di testo si preferisce (es. Gedit, Kate) e inserire all' interno le seguenti righe:

network={
  ssid="Nome Rete o SSID"
  psk="Chiave impostata nell'AccesPoint"
  key_mgmt=WPA-PSK
  proto=WPA
  pairwise=CCMP TKIP
}

a questo punto dovrebbe funzionare tutto quindi sempre da teminale digitare:

# ifconfig wlan0 up

e avviare wpa_supplicant con:

# wpa_supplicant -Dwext -iwlan0 -c /etc/wpa_supplicant.conf -dd -B

Impostare la connessione con DHCP

Per impostare la connessione tramite dhcp bisogna avvalersi di un client dhcp in questo caso si andra ad usare

oppure


Connessione tramite dhcclient

aprire un Teminale/Shell/Konsole e digitare:

# dhclient ath0

e si otterrà un output simile a questo:

Internet Software Consortium DHCP Client 2.0pl5
Copyright 1995, 1996, 1997, 1998, 1999 The Internet Software Consortium.
All rights reserved.

Please contribute if you find this software useful.
For info, please visit http://www.isc.org/dhcp-contrib.html

eth1: unknown hardware address type 24
eth1: unknown hardware address type 24
Listening on LPF/ath0/00:02:6f:20:14:81
Sending on   LPF/ath0/00:02:6f:20:14:81
Sending on   Socket/fallback/fallback-net
DHCPDISCOVER on ath0 to 255.255.255.255 port 67 interval 7
DHCPOFFER from 192.168.0.254
DHCPREQUEST on ath0 to 255.255.255.255 port 67
DHCPACK from 192.168.0.254
bound to 192.168.0.152 -- renewal in 7200 seconds.

Conessione tramite dhcpcd

aprire un Teminale/Shell/Konsole e digitare:

# dhcpcd ath0

Testare la connessione

ora nn rimane che provare a effettuare un collegamento all esterno quindi o si provi ad aprire firefox o un qualsiasi drowser oppure sempre da terminale/Sehll/Konsole digitare:

$ ping -c 4 www.google.it

se tutto è andato bene si riceverà un output simile a questo:

PING www.l.google.com (209.85.135.104) 56(84) bytes of data.
64 bytes from mu-in-f104.google.com (209.85.135.104): icmp_seq=1 ttl=242 time=76.9 ms
64 bytes from mu-in-f104.google.com (209.85.135.104): icmp_seq=2 ttl=242 time=78.1 ms
64 bytes from mu-in-f104.google.com (209.85.135.104): icmp_seq=3 ttl=242 time=77.6 ms
64 bytes from mu-in-f104.google.com (209.85.135.104): icmp_seq=4 ttl=242 time=77.8 ms

--- www.l.google.com ping statistics ---
4 packets transmitted, 4 received, 0% packet loss, time 2999ms
rtt min/avg/max/mdev = 76.919/77.627/78.137/0.450 ms

Connessione tramite IP statico

Per impostare la connessione con ip statico ci si avvalerà del comandi ficonfig come di seguito riportato:

# ifconfig ath0 <IP address> netmask <netmask> up

ovviamente si andranno a sostituire i valori <IP address> e <netmask> con i nostri relativi valori.

successivamente si dovranno impostare i DNS per la nostra connessione andnado a modificare il relativo file /etc/resolv.conf per fare ciò aprire un Terminale/Shell/Konsole e digitare:

# nano /etc/resolv.conf

sostituendo nano con qualsiasi editor di testo si preferisce (es. Gedit, Kate) e inserire all' interno i DNS con al seguente sintassi:

nameserver <DNS>

anche qui bisongerà sostituire il valore <DNS> con il valore dei DNS scelti (es: 123.456.789.0)

infine ci si occupera di fare in modo che il gateaway sia inserito nella tabella di routing con il comando:

# route add default gw <gateway hostname>

anche in questo frangente dovremmo sostituire il valore <gateaway hostname> con il nostro gateaway (es: 123.456.789.0)

Testare la connessione

ora nn rimane che provare a effettuare un collegamento all esterno quindi o si provi ad aprire firefox o un qualsiasi drowser oppure sempre da terminale/Sehll/Konsole digitare:

$ ping -c 4 www.google.it

se tutto è andato bene si riceverà un output simile a questo:

PING www.l.google.com (209.85.135.104) 56(84) bytes of data.
64 bytes from mu-in-f104.google.com (209.85.135.104): icmp_seq=1 ttl=242 time=76.9 ms
64 bytes from mu-in-f104.google.com (209.85.135.104): icmp_seq=2 ttl=242 time=78.1 ms
64 bytes from mu-in-f104.google.com (209.85.135.104): icmp_seq=3 ttl=242 time=77.6 ms
64 bytes from mu-in-f104.google.com (209.85.135.104): icmp_seq=4 ttl=242 time=77.8 ms

--- www.l.google.com ping statistics ---
4 packets transmitted, 4 received, 0% packet loss, time 2999ms
rtt min/avg/max/mdev = 76.919/77.627/78.137/0.450 ms

Risorse Esterne

Sito Ufficiale

Documentazione per impostazioni avanzate

Strumenti personali
Namespace
Varianti
Azioni
Navigazione
CollectionTricks
Siti amici
Strumenti