Editare i files di testo con nano

Da Linux@P2P Forum Italia.

Segnali009.png Convenzioni Segnali009.png
All'inizio di ogni comando troverete uno di questi due simboli: $ (dollaro) e # (cancelletto). La presenza di $ indica che il comando può essere eseguito anche come normale utente, mentre il simbolo # indica che il comando che lo segue deve essere eseguito con privilegi di amministratore (root). Da utenti normali è possibile divenire root in questo modo: da terminale, si digiti:
$ su

oppure, su Ubuntu e varianti:

$ sudo su

Verrà richiesta la password di amministratore (su Ubuntu e varianti quella dell'utente): per motivi di sicurezza e riservatezza non verrà mostrata durante la digitazione.

A questo punto (si noti # al posto di $, segno che ora si è root) sarà possibile lanciare il comando:

# comando

NOTA: per Ubuntu e varianti, nel caso si necessiti di eseguire solo pochi comandi, esiste un'alternativa: basta far precedere il comando da eseguire da "sudo", in questo modo:

$ sudo comando

Per altre indicazioni sulle convenzioni della linea di comando vedere "introduzione all'uso della shell"

In GNU/Linux praticamente tutti i file di configurazione sono dei file di testo, ed è importante saper intervenire su questi file sia per mettere a punto la configurazione, sia per poter intervenire in caso di problemi.

Una distribuzione GNU/Linux include moltissimi editor di testo, sia grafici che testuali. Questi ultimi sono molto importanti, per diversi motivi:

Un editor di testo testuale particolarmente efficace e semplice da usare è GNU Nano, ed è presente in tutte le distribuzioni GNU/Linux.

Per lanciarlo è sufficiente lanciare il comando nano seguito dal nome del file che si vuole modificare. Se ad esempio vogliamo editare il file /etc/X11/xorg.conf che controlla il funzionamento del server grafico (con i diritti di amministratore), digitiamo:

N.B. per maggiore leggibilità e formattazione della pagina è consigliabile usare l opzione -w per editare file di configurazione

# nano -w /etc/X11/xorg.conf

Si aprirà l'interfaccia di nano:

Nano


Per muoversi all'interno del file si possono usare i tasti cursore, i tasti PAGUP, PAGDOWN, HOME e END. Per usare il mouse (non ci sono menù comunque) in nano premere Esc+M, dopo essersi accertati che la finestra sia attiva.

Se si vuol effettuare una ricerca della stringa da modificare, si può utilizzare la funzione di ricerca, accessibile con la combinazione CTRL+W:


Ricerca di una stringa


e premere INVIO. Se si vuole annullare la ricerca o un qualsiasi comando, premere CTRL+C.

Il cursore si porterà alla prima parola che corrisponde alla stringa cercata:


Nano5.png


Se la prima parola non è quella cercata e si vuol continuare la ricerca, è sufficiente ripremere CTRL+W. Se la stringa è la stessa di prima, basta premere invio, perché il programma la proporrà come default:


Nano6.png


Durante l'editing del file è possibile effettuare il salvataggio con la combinazione CTRL+O, ogni volta verrà richiesto se salvare il file con lo stesso nome. Se non si vuole modificare il nome del file, premere INVIO:


Salvataggio del file


Una volta terminate le modifiche, uscire con la combinazione CTRL+X. Se il file non è stato salvato dell'ultima modifica, verrà richiesto se salvare o scartare le modifiche. Digitare S (o Y, nella versione in inglese) per salvare ed uscire, N per uscire senza salvare.


Uscita dal programma

Approfondimenti

Strumenti personali
Namespace
Varianti
Azioni
Navigazione
CollectionTricks
Siti amici
Strumenti