Guida all'installazione di Fedora Core 6

Da Linux@P2P Forum Italia.

Ecco una semplice guida su come installare la distribuzione gnu/linux Fedora Core 6 su un comune PC. Premessa importante: l'installazione e' avvenuta in una macchina virtuale (vmware per la precisione 5.5.1) sotto windows, ma i passi in un installazione reale sono gli stessi

Indice

Avvio della macchina e impostazione del BIOS

Per prima cosa dobbiamo impostare il lettore cd/dvd come periferica che il bios dovra' avviare per prima, prima di ogni cosa, per fare cio' bisogna entrare nel BIOS (se non si sa cose è guardare la voce corrispondente nel Glossario e definizioni). Quindi entriamo nel BIOS, per fare cio' appena accendiamo il pc dobbiamo premere un pulsante (varia da bios a bios) di solito o F2 o il tasto CANC, per sapere quale premere osserviamo le indicazioni all'avvio (di solito c'è scritto "PULSANTE for bios/setup"), ma se per caso non lo dovesse dire, bisogna andare a tentativi. Entrati nel bios, ci troveremo davanti una schermata del genere (varia da bios a bios).

Boot.jpg

Mi dirigo nella sezione boot (a volte c'è una sottosezione chiamata boot sequence) e imposto il lettore cd/dvd come primario.

Bios.jpg

Ora salviamo le impostazioni ed usciamo

Bios2.jpg

Ora inseriamo il CD di Fedora e iniziamo!

Avvio del CD d'installazione

Ora ci troveremo davanti una schermata, Fedora ci permette una notevole scelta di parametri da dare al boot, ad esempio la possibilita' di usare file system "particolari" tipo XFS o i ReiserFS o anche JFS.

1fed.JPG

Visto l'intento della nostra guida, diamo semplicemente invio:

2fed.JPG

Una volta premuto invio fedora ci chiede se vogliamo controllare che il conyemuto dei dischi (cd e dvd) sia integro.

3fed.JPG

Ora questa funzione e' utile nel caso in cui abbiamo una necessita' estrema nella sicurezza che tutti i bit dei singoli file sia esattamente corretti, ma vi avverto che questa operazione puo' durare veramente tanto ! (specie nel caso del dvd) Pero' se non vi fidate dell'operazione di masterizzazione che avete eseguito e' meglio che la eseguiate, se non vi interessa potete saltare questa fase premendo su "skip"

4fed.JPG
5fed.JPG

Se il vostro disco e' ok comparira' questa scritta:

6fed.JPG

Se e' tutto a posto possiamo andare avanti, altrimenti rimasterizzarlo o altrimenti ripetere il download. Ovviamente visto che non abbiamo altri cd da dover "controllare", possiamo premere su 'continue':

7fed.JPG

Installazione

Sia che abbiate fatto controllare i vostri supporti che non, in ogni caso raggiungerete questa schermata nella quale dovrete semplicemente premere su next:

8fed.JPG

Selezioniamo la lingua ed andiamo avanti:

9fed.JPG

Selezioniamo la tastiera ed andiamo avanti:

10fed.JPG

Nel caso abbiate il disco completamente vergine (appena comprato e mai formattato) vi comprarira' questa scritta in cui basta premere si:

11fed.JPG

Partizionamento

Questa è forse la fase più delicata, per chi è abituato con Partition Magic puo eseguire quasi tutti i passi con quest'ultimo, ma noi procediamo usando il tool integrato nell'installer (sufficientemente sicuro e intuitivo). Per avere un guida più completa vedere "Installazione su un PC con Windows preinstallato". Andate su Crea Struttura Personalizzata:

12fed.JPG

Ed ecco la finestra nella quale modelleremo la parte di hd per gmu/linux. Molto semplicemente selezioniamo la parte di spazio libero e andiamo su Nuovo e man mano diamo i parametri per la root : / , per lo swap e per la home : /home. Per fedora core 6 minimo scegliamo 15 gb per la root (anche perche' se fate una installazione molto corposa subito 7-8 gb saranno riempiti), 1 gb di swap di grandezza doppia delle RAM (ma massimo 1 GB), e quello che volete per la home-

13fed.JPG

Dunque i parametri da dare per creare la partizione di root basta che li inserite come ho fatto io (al posto di 10 gb voi mettete 15 gb, a me bastava un'installazione minima per farvi vedere come fare). Consiglio di usare come fs ext3, stabile e sicuro.

14fed.JPG

Ecco i parametri per lo swap:

15fed.JPG

Ed infine ecco i parametri per la home (dimensione a scelta), come fs consiglio smepre ext3:

16fed.JPG

Ed ecco come dovrebbe apparirvi la situazione al termine:

17fed.JPG

Configurazione sistema

Ok possiamo andare avanti e ci viene mostrata la seguente finestra che ci aiuta a configurare il boot loader (per sapere cosa è vedere Glossario e definizioni)

18fed.JPG

Praticamente non dobbiamo fare nulla nella finestra del boot loader e quindi andiamo avanti ed arriviamo alla schermata per configurare la scheda di rete (se la possediamo)

19fed.JPG

Io personalmente non uso mai dhcp ed ho un router ethernet quindi semplicemente indico a fedora i seguenti parametri: ip della scheda, netmask, ip del router (sarebbe il gateway), e i dns del collegamento ad internet. Quindi per fare cio' premiamo su Modifica e ci compare questa finestra:

20fed.JPG

Ecco i miei parametri che come esempio vi faccio vedere:

21fed.JPG

Diamo l'ok e completiamo la finestra di prima fino ad avere una situazione del genere:

22fed.JPG

Se ovviamente volete usare il dhcp la parte di configurazione dell'ip statico saltatela Andando avanti raggiungiamo questa finestra nella quale selezioneremo il nostro fuso orario:

23fed.JPG

Andando avanti raggiungiamo la finestra che ci chiede di impostare la password di root. Vi ricordo che l'utente root e' il corrispettivo utente amministratore di windows e quindi dovete dargli una password possibilmente usando anche numeri e caratteri speciali.

24fed.JPG
25fed.JPG

Una volta andati avanti arriviamo in una finestra in cui dobbiamo scegliere cosa avere nella nostra distribuzione linux. Al contrario di Ubuntu, Fedora come altre distribuzioni ci permettono di scegliere cosa avere da subito, nella nostra gnu/linux-box. Vi consiglio di seguire strettamente le mie indicazioni perche' cosi' avrete una configurazione da workstation sia per l'intrattenimento che per lo studio/lavoro (inteso come compilazione e cose simili). Per fare cio' selezioniamo ufficio e produttivita' e sviluppo software e poi selezioniamo 'personalizza ora' ed andiamo avanti:

26fed.JPG

Ecco la lista di tutto cio' che possiamo avere. Personalmente scelgo sempre l'accoppiata di DE gnome + kde perche' secondo me questi due DE si complementano a vicenda. Kde ha una usabilita' simile a windows e gnome ha una linea piu' semplice e meno ricca di dettagli. Io ve li consiglio entrambi e cmq in ogni caso in alcuni casi cmq l'uno ha bisogno di alcune librerie dell'altro (kde --> gnome):

27fed.JPG

Per installare ad esempio tutto KDE, basta premere tasto destro sulla voce di kde e cliiccare su 'selezionare tutti i pacchetti opzionali'. Consiglio di fare in modo analogo per: GNOME, Audio e Video, Grafica, Internet Grafico (browser), Ufficio/Produttivita', Librerie di sviluppo, Strumenti di sviluppo, Sviluppo del software antiquato, Sviluppo software di gnome, Sviluppo software di kde, File server Windows, Strumenti di configurazione del server, Base, Dial-up Networking Support (se usate un modem analogico), Strumenti amministrativi, Sviluppo del software antiquato.

28fed.JPG

Ok ora abbiamo finito col selezionare tutto cio' che ci serve e possiamo cliccare su avanti ed il sistema controlla che ci sia tutto e che le dipendenze siano rispettate, nel caso sia necessario aggiungere altri pacchetti come dipendenze, lo farà in automatico.

45fed.JPG

Ok ci dice che ora possiamo avviare l'operazione di installazione e quindi premiamo su Avanti:

46fed.JPG

Formatta tutte le partizioni che gli abbiamo configurato:

47fed.JPG

Copia dei file di sistema

E parte con l'installazione vera e propria:

48fed.JPG

L'installer nel mentre ci informa cosa sta installando:

49fed.JPG

Continua con la configurazione dei pacchetti:

50fed.JPG

Ok possiamo riavviare. Vi ricordo di rimuovere il cd/dvd dal lettore.

51fed.JPG

Confugurazione del sistema (parte seconda)

Ecco cosa ci comparira' al primo riavvio. Dobbiamo configurare gli ultimi aspetti del sistema. Premiamo avanti:

52fed.JPG

Accettiamo la licenza ed andiamo avanti:

53fed.JPG

Configuriamo il firewall, teniamolo abilitato, per la maggior parte delle persone puo andar bene la configurazione iniziale:

54fed.JPG

Disabilitiamo il Secure Linux se la nostra gnu-linux box non deve essere utilizzata in ambito server.

55fed.JPG

Alle avvertenze per la disabilitazione di Secure linux diciamogli tranquillamente di si:

56fed.JPG

Impostiamo la data e l'ora:

57fed.JPG

Infine andiamo su Network Time Protocol se vogliamo che gnu/linux aggiorni l'ora collegandosi ad internet:

58fed.JPG

Possiamo provare la sinconizzazione (se configurata):

59fed.JPG

Ok ci siamo qui dobbiamo configurare l'utente che normalmente utilizzeremo per loggarci al sistema:

60fed.JPG

Un esempio di configurazione di un utente normale per il sistema:

61fed.JPG

Andando avanti il sistema fa una prova dell'audio:

62fed.JPG

Ok ultimo riavvio:

65fed.JPG

Avvio del sistema

Ci troveremo davanti il bootloader, che dopo un attesa di 4 secondi avvierà in automatica il nostro nuovo sistema gnu/linux. Il login si mostrerà così:

66fed.JPG

Selezioniamo il tipo di DE preferito con il quale vogliamo loggarci al sistema (kde per esempio):

67fed.JPG

immettiamo username e diamo invio:

68fed.JPG

immettiamo la password e premiamo invio:

69fed.JPG

Ed ecco fedora con kde:

70fed.JPG

E se avete scelto gnome ecco come appare:

71fed.JPG
Strumenti personali
Namespace
Varianti
Azioni
Navigazione
CollectionTricks
Siti amici
Strumenti