Hardware supportato

Da Linux@P2P Forum Italia.

Segnali009.png Convenzioni Segnali009.png
All'inizio di ogni comando troverete uno di questi due simboli: $ (dollaro) e # (cancelletto). La presenza di $ indica che il comando può essere eseguito anche come normale utente, mentre il simbolo # indica che il comando che lo segue deve essere eseguito con privilegi di amministratore (root). Da utenti normali è possibile divenire root in questo modo: da terminale, si digiti:
$ su

oppure, su Ubuntu e varianti:

$ sudo su

Verrà richiesta la password di amministratore (su Ubuntu e varianti quella dell'utente): per motivi di sicurezza e riservatezza non verrà mostrata durante la digitazione.

A questo punto (si noti # al posto di $, segno che ora si è root) sarà possibile lanciare il comando:

# comando

NOTA: per Ubuntu e varianti, nel caso si necessiti di eseguire solo pochi comandi, esiste un'alternativa: basta far precedere il comando da eseguire da "sudo", in questo modo:

$ sudo comando

Per altre indicazioni sulle convenzioni della linea di comando vedere "introduzione all'uso della shell"

La veloce diffusione dei sistemi operativi GNU/Linux ha attirato l'attenzione dei produttori di chipset e periferiche, che spesso rilasciano le specifiche per lo sviluppo dei driver. Molti driver, quindi, sono già integrati nel kernel Linux, perché vengono sviluppati direttamente dal team del kernel e sono già inclusi in molte distribuzioni. Questo fa sì che, nella maggioranza dei casi, non è necessario andarsi a scaricare i driver del produttore o configurare nulla.

In questa pagina cercheremo di indicare quali sono le periferiche che generalmente vengono riconosciute immediatamente, quelle che funzionano dopo una procedura di configurazione o con delle limitazioni, oppure quelle che non funzionano affatto.

Nel caso in cui si stia per acquistare del nuovo hardware, è consigliabili rivolgersi a quei negozi che offrono supporto a GNU/Linux per la scelta di hardware perfettamente compatibile. Una lista è disponibile qui.

Indice

Schede video

Il supporto delle schede video è garantito dalla piena compatibilità allo standard VESA, supportato da quasi tutti i chipset prodotti.

L'utilizzo del driver VESA, però, non consente il pieno sfruttamento delle caratteristiche della scheda, fornite dall'accelerazione hardware: questo comporta un significativo degrado delle prestazioni e può creare dei problemi, ad esempio, nella riproduzione dei filmati.

Fortunatamente, i produttori di chipset hanno permesso lo sviluppo di driver liberi per GNU/Linux, così che, salvo rari casi di configurazioni particolari, già l'installer della distribuzione riesce a configurare correttamente la scheda video.

Un discorso a parte deve essere fatto per le ultime schede ATI e Nvidia che, per motivi di licenze, non hanno rilasciato le specifiche per il supporto dell'accelerazione 3D, ma hanno sviluppato dei driver proprietari, che non possono essere inclusi nel Kernel e nel server grafico X. Per sfruttare a pieno la propria scheda, quindi, è necessario scaricarsi i driver proprietari e installarli successivamente.

Per rendere le cose più semplici, comunque, molte distribuzioni pacchettizzano i driver proprietari e i relativi moduli del Kernel in pacchetti, testati e installabili con pochi click. Se non si hanno esigenze particolari, è più conveniente installare i driver attraverso il sistema di pacchetti della propria distribuzione, piuttosto che scaricare quelli dal sito ufficiale.

Per sapere come installare i driver closed per schede ATI e Nvidia guarda questa pagina

Se non si utilizza l'accelerazione 3D, o è richiesta una maggiore stabilità, non è necessario utilizzare i driver proprietari, ma è meglio appoggiarsi a quelli liberi forniti con X.

Schede audio

Sono quasi pienamente supportate e immediatamente funzionanti attraverso i driver ALSA (inclusi in ogni distro).

Configurare i volumi e le entrate/uscite/opzioni

Per configurare al meglio tutti i volumi e le entrate/uscite, si consiglia di agire da un terminale/konsole/shell con

$ alsamixer

Ecco un esempio di come potrebbe apparire alsamixer:

Alsa1.jpg
Alsa2.jpg

Per attivare o disattivare una voce, selezioniamo con le frecette (destra/sinistra) la voce e premiamo il tasto m. Con le freccette sopra e sotto aumentiamo o diminuiamo il "livello" di una voce.

Voce disabilitata
Voce abilitata

Infine è bene notare che le voci vengono suddivise in tre o più "tab". Di solito è presente: "Playback", "Capture" e "All" (che comprende le voci delle prime due). Per spostarsi da una "tab" all'altra usiamo appunto il tasto tab:

Alsa5.jpg Alsa6.jpg

In alternativa è possibile usare una qualsiasi delle tante interfaccie grafiche offerte dai vari DE (come KDE o GNOME):

Alsa8.jpg Alsa9.jpg


Scegliere la scheda predefinita

# asoundconf list

E di seguito:

# asoundconf set-default-card "Audigy2"

Personalizzando il valore tra virgolette (nel nostro caso Audigy2) con un volore tra quelli usciti con il comando precedente.


$ cat /proc/asound/cards

Che produrrà un output del genere:

0 [Live           ]: EMU10K1 - SB Live 5.1 Dell OEM [SB0220]
                     SB Live 5.1 Dell OEM [SB0220] (rev.10, serial:0x80661102) at 0xa000, irq 5
1 [card1          ]: AudioPCI - Ensoniq AudioPCI
                    Ensoniq AudioPCI ES1371 at 0xe400, irq 11

In base all'identificativo dato alla scheda che ci interessa (nell'esempio i numeri in neretto) personalizziamo il file /usr/share/alsa/alsa.conf così:

# kate /usr/share/alsa/alsa.conf
# gedit /usr/share/alsa/alsa.conf
# nano /usr/share/alsa/alsa.conf

Personalizzando, con l'identificativo della scheda, le voci:

defaults.ctl.card 1
defaults.pcm.card 1

MIDI

Un problema può essere costituito dal supporto delle funzionalità MIDI della scheda, per cui è necessario informarsi. È comunque possibile appoggiarsi al rendering software MIDI, realizzato con programmi come timidity.

Riconfigurare i driver ALSA

Se usiamo Debian o una sua derivata (comprese Ubuntu/Kubuntu/Xubuntu) diamo:

# dpkg-reconfigure alsa-base

Se usiamo una qualsiasi altra distro:

# alsaconf

Abilitare l'audio 5.1

Dobbiamo editare un file:

$ kate ~/.asoundrc

o se su gnome

$ gedit ~/.asoundrc

o se con un editor testuale:

$ nano ~/.asoundrc

e sciverci dentro

pcm.!default {
type plug
slave.pcm "surround51"
slave.channels 6
route_policy duplicate
}

adesso dovrebbe bastare riavviare alsa (o se volete il sistema) per avere funzionante il 5.1, se abbiamo ulteriori problemi possiamo seguire questa guida

Microfono

Non ci sono particolari problemi nello sfruttare queste periferiche, basta attaccarle all'entrata audio della scheda audio e configurarle attraverso

$ alsamixer

O le rispettive interfacce grafiche di quest'ultimo.

Schede di rete, Wi-Fi e Bluetooth

Schede di rete

Di norma tutte le schede di rete (soprattutto se di marca nota) sono supportate fin da subito dal kernel linux, potrebbe essere utile fare un ricerca con google per evidenziare eventuali incompatibilità.

Schede Wi-Fi

Qui è dispobile una lista abbastanza completa di hardware wifi compatibile con GNU/Linux. Altri siti utili:

Guide utili:

Bluetooth

Qui è possibile trovare una guida che consente l'interfacciamento di un PC dotato di bluetooth con dispositivi esterni anch'essi dotati di interfaccia bluetooth.

Modem e router

GNU/Linux è in grado di gestire praticamente ogni tipo di hardware, alcuni problemi però si presentano quando l'hardware è gestito strettamente dal software. I modem ne sono un classico esempio perchè molte case ne rilasciano il software solo per Microsoft Windows. Per essere sicuri di non avere problemi di connessione con GNU/Linux basta acquistare un modem o router che si possa collegare via ethernet, anche se quelli usb possono essere configurati quasi tutti, comunque GNU/Linux preferisce gestire la connessione con una scheda di rete collegata in ethernet. Molti sono purtroppo costretti ancora ad usare la connessione a 56k, in questo caso evitare categoricamente i modem interni in quanto questi non sono dei veri modem ma delle semplici schede audio e sarà un software (quasi sempre per windows) che emulera' il funzionamento del modem in base ai segnali che la scheda audio (il nostro modem interno) gli invierà.

In conclusione:

Stampanti e scanner

La compatibilità con scanner e stampanti è subordinata alla disponibilità dei produttori nel rilasciare le specifiche dei propri dispositivi in modo da permettere l'implementazione dei driver.

Su internet esistono vari siti con dei database di periferiche funzionanti. È consigliabile controllare sempre la compatibilità di una periferica prima di un'eventuale acquisto, in modo da evitare brutte sorprese.

Per la compatibilità delle stampanti, il sito di riferimento è OpenPrinting.

Una lista di scanner supportati è disponibile nel sito del progetto SANE.

Per i dispositivi multifunzione è necessario confrontare la compatibilità separata di scanner/stampante in entrambi i siti citati.

Di seguito trovate una lista delle guide alla configurazione di vari modelli di stampanti e scanner:

Unità di memorizzazione esterna

Le "chiavette" e gli hard disk esterni USB sono generalmente supportati senza problemi. La maggior parte delle distro moderne, inoltre, sono in grado di montare automaticamente questi dispositivi, usando hal. Per quanto riguarda i dispositivi di storage ethernet, invece, solitamente vi si accede usando Samba (lo stesso client che si occupa di gestire una rete con sistemi Windows).

HardDisk formattati in NTFS

Per gli HD esterni con il file system NTFS fare riferimento a questa pagina

Fotocamere e Videocamere

Le fotocamere/videocamere che sono rilevate (anche in Windows) come dischi rimovibili sono completamente compatibili. Potrete controllare con dmesg se vengono viste come device scsi (sda - sdb ecc) a quel punto è sufficiente montarle, se ciò non avvenisse in automatico, con:

# mount /dev/sdxx /media/punto_di_mount

Per indicazioni sull'uso di mount vedere questa pagina. Per installare i driver è molto utile l'applicazione EasyCam (e EasyCam2)

Webcam

Per l'installazione dei driver per webcam è molto utile l'applicazione EasyWebcam che si può trovare nel gestore di pacchetti Synaptic. Molte indicazione sul driver da usare per la propria Webcam le potete guardare qui, un altro link utile è questo e anche questo.

Guide varie

Mouse usb

Per sfruttare i numerosi tasti che i più recenti mouse usb posseggono possiamo seguire quest'ottima guida

Cellulari Usb

Ecco una semplice guida per gestire un telefono Nokia N70 (adattabile per altri modelli). Volendo si può "perfezionare" il tutto seguendo questa guida

Hardware compatibile e incompatibile

Strumenti personali
Namespace
Varianti
Azioni
Navigazione
CollectionTricks
Siti amici
Strumenti